Anonim

Torrance, California, 26 gennaio 2001 - Dateline - Donington Park 14 maggio 2000 .

La bici pulsa delicatamente sotto di me mentre ricontrollo la visiera chiusa e tiro su una piega delle mie pelli che mi pizzicava i polpacci sul giro di osservazione. I piloti intorno a me stanno facendo altrettanto mentre gli ultimi secondi scorrono prima dell'inizio del primo round europeo della stagione. Ho fatto bene nel round di apertura in Sudafrica, il quarto e il quinto posto finiscono davvero facendo sembrare che ho fatto la cosa giusta nel lasciare i GP alle spalle per una carriera in SBK. Le cose sono state molto più difficili in Australia e in Giappone, ma ora stiamo arrivando a casa delle gare di GP e sto cercando di fare bene. Non che alla Bieffe Ducati con il vecchio blocco 996 piaccia molto a Donington. Ho appena raschiato Superpole e poi l'ho perso alla grande cercando di far uscire la gomma posteriore da Goddards. Quindi ora sono bloccato nella fila 4 a cercare le pipe di Remus del Duke del 2000 di Andy Meklau. Ok, è qui che mostro i tipi non sono solo un 125. Cancella la mente, osserva il punto di fuga di Redgate, osserva le luci al limite della mia visione periferica. Sono pronto.

Non ho nessun posto dove andare e prima di poter spingere le barre, tiro la sua bici e inizio a cadere. "Sh * t! Non può succedere!"

Luci rosse. Uno. Due. Giri a 11.000. Tre. Peso sulla ruota anteriore. Quattro. Testa dietro la bolla. VERDE. La parte anteriore inizia a salire, ma la parte posteriore gira un po 'e la parte anteriore torna a terra mentre mi aggancio e tiro tra Meklau e Lavilla che hanno entrambe le loro biciclette che girano le retrovie senza speranza. Sto pensando che sia un buon inizio quando passo Slighty. Juan Borja sull'Infostrada Ducati non ha lo slancio che ho e scivolo fuori mentre corriamo verso Redgate. Sto bene all'interno dell'approccio all'angolo e questo potrebbe essere un po 'peloso perché ho perso la parte frontale durante le prove in questo affilato destro. Ma questo è un inizio da sogno, quindi ci proverò. Sono all'interno di Chili e Yanagawa mentre iniziamo a sbucciare in Redgate. Né so che sono lì, e mentre entriamo nell'angolo, Chili inizia a sporgersi verso di me. Ho lasciato un po 'di freno per liberarmi di lui proprio mentre sento un leggero urto e la parte posteriore inizia a tagliare un po'. Tengo la mia linea e oltrepasso Yanagawa e mi metto in quinta posizione dietro Haga-San. Che inizio. Questa sarà una gara da ricordare.

Sono esausto e sono solo a metà del primo giro di una gara da 10 giri.

Comincio a correre largo all'uscita di Redgate, ma riesco solo a raddrizzarmi mentre taglio le strisce di rumble. Quindi è nelle curve di Craner con l'apice cieco in discesa. Haga-San corre 10 metri più avanti e noto uno sbuffo di fumo dalla sua ruota posteriore mentre inizia a inclinarsi nella curva a destra che conduce alle curve. Colpisco perfettamente gli apici, ma la gomma posteriore pattina male mentre avvolgo la potenza nelle curve. Forse i ragazzi avevano ragione e avrei dovuto prendere il composto più morbido. Mi ci sono costati altri cinque metri mentre ci immergiamo nell'Antico Tornante, ma la parte anteriore è totalmente piantata e posso tagliare a meno di cinque metri da Haga mentre freniamo per il braccio destro. Porto un po 'più di velocità in curva e mi ritrovo con lui mentre usciamo dalla curva.

Comincio a tagliare verso l'interno per correre dietro di lui al successivo gancio sinistro quando la sua gomma posteriore si illumina davvero con una nuvola di fumo e sta andando giù. Non ho nessun posto dove andare e prima di poter spingere le barre, tiro la sua bici e inizio a cadere. "Sh * t! Non può succedere!" La moto e io ci fermiamo a bordo pista e, sorprendentemente, il motore è ancora acceso. Lo sollevo e salto di nuovo in sella mentre Yanagawa, Borja, Chili e Fujiwara passano di scatto. L'ho saltato, ma c'è ancora molta gara da fare. Forse avrei dovuto accontentarmi di soli cinque giri di SBK2001 da EA Sports. Questa è la terza versione del gioco Superbike che è stata lanciata per la prima volta nel marzo 1999. Con una data di rilascio di ottobre 2000, questa è davvero la versione che avrebbe dovuto uscire all'inizio della stagione 2000 in quanto presenta piloti e biciclette dal stagione che è passata - ed è i ciclisti e le bici che sono chiaramente l'aspetto più sorprendente di questo gioco sportivo visivamente ricco. La grafica delle moto è accurata, i più piccoli adesivi sponsor si trovano su Ducatis, Hondas e Suzukis virtuali. I piloti stanno iniziando a sembrare un po 'più simili ai loro modelli di vita reale, anche se qui non stiamo sicuramente parlando di qualità fotografica. Il movimento sulla bici è fedele alla vita, con i cavalieri che parcheggiano le estremità sul bordo della sella mentre le ginocchia escono per baciare l'apice dell'angolo. I dettagli della traccia sono semplicemente eccezionali. Sia la corsa attraverso la foresta di Hockenheim che la giungla di cemento di Valencia sono implementate secondo i più alti standard. Nessuno potrebbe sostenere che gli sviluppatori di giochi non meritano il massimo elogio per il loro lavoro nella rappresentazione visiva di questo sport. Anche le caratteristiche uditive sono buone, con il ruggito della folla quando entri nello stadio di Hockenheim, alcune interiezioni del commentatore mentre un pilota cade e, nel complesso, una buona implementazione delle note di scarico delle diverse bici. La Ducati ha il miglior braccio bicilindrico a V, ma anche l'Aprilia è buona. Tutti e quattro suonano praticamente allo stesso modo, ma la VTR Honda ha uno strano suono ibrido tra i due. È uno dei pochi errori nella simulazione che il gioco tenta di raggiungere. Com'è il gameplay? Abbastanza buono, in particolare la capacità di allineare le prestazioni della competizione con le abilità del giocatore. Prima volta fuori? Classificare tutti i concorrenti come Rookies, lanciare in frenata automatica, controllo completo della trazione e assistenza del pilota e batterli tutti. Stai bene? Apri il controllo completo delle impostazioni della bici e fai la tua frenata. Imbattibile? Prova a guidare con un cambio manuale e il pieno controllo del movimento del ciclista sulla bici. Con la competizione impostata al massimo livello di abilità, l'essere umano è difficile da abbinare. Ci sono un milione di impostazioni sul gioco, con controllo sulla scelta delle gomme, impostazioni delle sospensioni, geometria dello sterzo, cambio, ecc. Ma se ti senti pigro lasci solo le impostazioni standard da solo e ti concentri sull'apprendimento della pista, ottenendo i punti di frenata destra. La personalizzazione si estende alla natura dei giochi, dalla gara veloce a un evento che coinvolge qualifiche, Superpole e la gara a due gambe fino a una stagione completa. Gestisci la gara perfetta? Quindi provalo con le funzionalità di riproduzione estesa che ti consentono di scegliere uno qualsiasi dei ciclisti e selezionare uno dei 10 diversi angoli di ripresa. Questo offre alcune scene spettacolari di carneficina quando c'è un grande incidente. È davvero un bel gioco.

Ci sono solo alcuni piccoli inconvenienti. A volte la nota del motore della bici non corrisponde all'azione in pista come quando i giri aumentano di tanto in tanto durante la frenata. È quasi impossibile far aderire le gomme alla massima inclinazione senza usare il controllo della trazione. Le celebrazioni sul giro di raffreddamento potrebbero essere un po 'più spettacolari, un paio di impennate o burn-out sarebbero fantastici invece della semplice punzonatura che continua. Inoltre, i tempi sul giro vengono registrati solo durante le qualifiche, non durante la gara. Cose come le corse delle ombre sarebbero belle (implementate nel gioco GP500 dal 1999), per cui un'immagine d'ombra è visibile durante le corse, mostrando la tua posizione durante il tuo giro più veloce. Ma è comunque un gioco eccellente. Se non hai SBK2000, acquista SBK2001. Se hai già l'ultima versione, non sono sicuro che la nuova versione sia stata abbastanza aggiornata da giustificare la vendita di altri $ 40 dollari americani.

Moto Online Valutazione: **** Opinioni dei tester: Calvin Kim, Virtual Slow-guy

La mia l33t sk1llz non ha resistito, ho trovato che correre in modalità "facile" era troppo semplice. In realtà è difficile schiantarsi. Mentre guidare in modalità "difficile" è stato il più soddisfacente, assicurati di avere l'IA del pilota abbassata, altrimenti ti fumeranno sei modi per domenica. Per quanto riguarda l'hardware, le difficoltà sono difficili da trovare mentre il gioco scorreva perfettamente sul mio sistema. (PIII 600, 128 MB di RAM, Voodoo3 3000 AGP con overclocking disattivato). Assicurarsi di disporre delle versioni recenti di tutto il software del driver.

Come ha detto Colin prima, l'audio era un po 'divertente a volte. Un campionamento migliore a più livelli di potenza sarebbe probabilmente la cosa intelligente da fare per la prossima versione. Non avevo, o meglio non avevo notato, il problema con la nota del motore che non corrispondeva all'azione in pista. Ogni volta che la nota del motore non corrispondeva alla mia vera accelerazione (o alla sua mancanza), ero in discesa o la ruota posteriore stava perdendo trazione.

Un'ultima lamentela è la mancanza di controllo indipendente dei freni. Puoi fare impennate posizionando il tuo corpo completamente indietro e dando alla bici una sana dose di succo di combusto, ma non puoi fare uno stoppie! Cosa dà? Inoltre, su un motore di gioco abbastanza complesso in cui è possibile visualizzare la telemetria in tempo reale delle sospensioni e del motore, ci si aspetterebbe un controllo indipendente dei freni. Almeno me lo aspettavo.

La grafica era fantastica. Quando inizi una partita a round singolo o campionato, sei accolto con tutta la fanfara e gli effetti di un vero weekend SBK. Prima arriva la sessione di prove libere del venerdì. Quindi si parte per le qualifiche. Se non hai fatto troppo caldo venerdì, puoi ancora ripetere la procedura sabato. Dopo le prove di sabato e le sessioni di qualificazione, è tempo di Superpole. Se non hai familiarità con la terminologia, Superpole è un giro attorno alla pista che determina la posizione della griglia di partenza tra i primi 16 piloti più veloci.