Anonim

La comunicazione da pilota a pilota non è una novità. Dispositivi di un tipo o di un altro sono in circolazione ormai da decenni. I primi comunicatori si concentravano principalmente sulla comunicazione da pilota a passeggero e in seguito progredirono per offrire capacità di comunicazione a più ciclisti. I sistemi ruotavano attorno a ricetrasmettitori che potevano consentire ai ciclisti di parlare tra loro, supponendo che fossero tutti sullo stesso canale. Le sfide sono sempre state la portata, la chiarezza e la durata della batteria.

Con l'avanzare della tecnologia, tutte e tre le questioni sono progressivamente migliorate. E con l'avvento della tecnologia Bluetooth, la gamma delle funzionalità di un comunicatore si è notevolmente ampliata.

Ed è qui che entra in gioco Sena. Le cuffie e il citofono Bluetooth SMH10 sono l'ultima offerta dell'azienda nei dispositivi di comunicazione per il mercato motociclistico (Sena produce anche altri prodotti di comunicazione non correlati alle motociclette). SMH10 consente la comunicazione intercom Bluetooth con un massimo di altre tre unità SMH10, con una portata dichiarata fino a 900 iarde. E poiché dispone della tecnologia Bluetooth v2.1, può anche essere accoppiato con un lettore MP3, navigazione GPS e un telefono cellulare (supponendo che tutti e tre siano abilitati Bluetooth).

Il pacchetto standard SMH10 è più adatto per caschi a tre quarti o modulari, sebbene possa ospitare un modello integrale.

Ogni confezione contiene l'unità principale dell'auricolare, un'unità di fissaggio microfono-altoparlante (con una chiave a brugola), un jack stereo (per collegare un dispositivo musicale direttamente all'SMH10 se non è compatibile con Bluetooth), un adattatore per superficie di montaggio incollata (che può essere utilizzato al posto dell'unità di fissaggio), una spugna per microfono, cuscinetti in velcro e un caricabatterie CC per l'uso a casa. Una caratteristica interessante che abbiamo trovato è il caricabatterie da 12 volt incluso per l'uso su motocicli dotati di una presa a bordo. Ciò consente la ricarica diretta dell'unità mentre è in uso. Ottima idea, Sena. Se si dimentica il caricabatterie da 12 V, Sena richiede un tempo di conversazione di 12 ore con un tempo di attesa di 10 giorni.

L'installazione è piuttosto semplice, anche se può variare leggermente a seconda del tipo di casco. La configurazione di altoparlanti e microfono inclusa funziona al meglio su caschi o modulari da tre quarti, anche se può ospitare coperchi a pieno facciale se il microfono a braccio è contorto proprio. Di solito questo significa rimuovere la mentoniera del casco se è così equipaggiata. Sena vende anche diversi pacchetti di altoparlanti / microfoni che sarebbero più adatti a coloro che preferiscono indossare caschi integrali. Il più appropriato è il kit di auricolari con microfono cablato.

Image

Qui puoi vedere come l'unità si blocca o si attacca al lato del casco e dove passano i cavi degli altoparlanti.

Con il kit corretto in mano, l'installazione consiste nel collegare la piastra di base al casco con il morsetto o la colla, collegare l'unità principale alla piastra di base e instradare gli altoparlanti in una posizione comoda all'interno del casco, direttamente in linea con il canale uditivo. Successivamente, basta infilare i cavi degli altoparlanti sotto il rivestimento del casco o l'imbottitura.

Una volta completamente assemblati, abbiamo notato che i nostri caschi erano uno skosh più pesante sulle nostre teste, ma è prevedibile e non è stato davvero fastidioso una volta che ci siamo abituati. Sena è orgogliosa del fatto che SMH10 abbia solo due pulsanti che controllano tutte le funzioni dell'unità. In poche parole, il quadrante rotondo grande (il Jog Dial) controlla le funzioni intercom, mentre il pulsante piccolo (pulsante telefono) dietro viene utilizzato per le chiamate telefoniche.

Toccando i due pulsanti simultaneamente per un secondo si attiva l'unità, mentre si tiene premuto il Jog Dial per diversi periodi di tempo consente di sincronizzare con altre unità o dispositivi. Durante la guida, SMH10 ha una gerarchia di dispositivi che trasmetterà. I dispositivi musicali possono essere riprodotti in background, ma saranno interrotti dai dispositivi GPS, che verranno quindi interrotti dalla comunicazione intercom, con una telefonata che trionferà su tutti gli altri.

Toccando il Jog Dial si avvia e si interrompe una comunicazione intercom ed è la modalità predefinita, sebbene sia presente una funzione per avviare l'intercom semplicemente parlando ad alta voce nel microfono. Il microfono è sensibile al riconoscimento vocale a causa del rumore del vento. Ciò significa che il sistema non verrà ingannato nel pensare che una conversazione stia cercando di avere luogo con un rumore del vento errato. Detto questo, e con il volume impostato al massimo (semplicemente ruotando il Jog Dial), sono stato in grado di sentire la voce dell'Editor Duke forte e chiara a velocità comprese tra 30 mph e 80 mph, nonostante indossasse i tappi per le orecchie. Non è possibile aggirare il fatto che il rumore del vento sarà presente nella conversazione, ma l'unità contiene una tecnologia di soppressione del rumore per limitare la distrazione dal vento mentre si parla.

Idealmente, gli altoparlanti dovrebbero essere posizionati all'interno della cavità auricolare degli guanciali del casco, il più vicino possibile al canale uditivo.

Una volta che i diffusori sono a posto, riponi ordinatamente i fili all'interno dell'imbottitura.

Siamo rimasti anche colpiti dalla gamma dell'unità; Kevin e io ci sentivamo perfettamente nonostante una separazione approssimativa di un quarto di miglio tra noi sull'autostrada. Possiamo sicuramente vedere questa funzione utile quando si guida in un gruppo se un membro viene lasciato indietro accidentalmente. Anche se vale la pena notare che l'intervallo è limitato alla comunicazione in linea di vista. A una distanza ragionevole, il raggio d'azione è gravemente ostacolato - e in alcuni casi è terminato - una volta che un'ostruzione significativa mette un ciclista fuori dalla vista. Vediamo che questo è un problema per i ciclisti che cercano di comunicare tra loro nei canyon.

Tuttavia, la qualità del suono è perfettamente accettabile quando si trova nel raggio d'azione. Quando è collegato a un telefono abilitato Bluetooth, la qualità del suono per il ciclista è ancora forte e chiara. Il nostro tester a casa all'altra estremità della linea si è lamentato del notevole rumore del vento, sebbene abbia notato che la mia voce era ancora facilmente riconoscibile. Non che perdoniamo di avere conversazioni telefoniche durante la guida, ma è bene sapere che è possibile che ci sia una chiamata importante che si deve prendere durante la guida. E, a seconda del telefono, SMH10 può persino riprodurre le suonerie del telefono.

Sono sufficienti due pulsanti. In poche parole, il Jog Dial controlla le funzioni intercom, mentre il pulsante Phone controlla, beh, le funzioni del telefono.

Anche le indicazioni GPS possono essere facilmente ascoltate dagli altoparlanti e, sebbene non abbiamo avuto la possibilità di collegare un lettore MP3 all'unità, in base al resto delle nostre scoperte, non abbiamo dubbi che anche la sua qualità del suono sia superba. E secondo il manuale, lo scorrimento delle canzoni viene semplicemente eseguito anche sul Jog Dial.

Tutto sommato, siamo rimasti colpiti dalla gamma di funzionalità SMH10. È un'unità compatta che offre molte funzioni che ci si aspetta dai comunicatori. E la funzionalità Bluetooth aumenta appena la sua gamma di flessibilità. I due pulsanti sono semplici da usare con le mani guantate e il manuale spiega chiaramente come usarli.